1° giorno

Lezione introduttiva all’arte preistorica, alla conoscenza dell’uomo della preistoria, della sua vita materiale e spirituale attraverso esempi di attività, ricostruzioni ed utilizzo di strumenti preistorici.

  • Visita al MUPRE, il nuovo Museo Nazionale della Preistoria della Vallecamonica.
Il Museo Nazionale della Preistoria, ospitato nell’antico edificio di Villa Agostani nel centro storico di Capo di Ponte, integra, con l’esposizione dei reperti, il patrimonio di immagini incise sulle rocce e ricompone, in un insieme inscindibile, l’espressione identitaria della Valle Camonica.
Attraverso le sale del museo possiamo scoprire: dove abitavano gli antichi Camuni, dove lavoravano, dove pregavano gli dei e dove seppellivano i loro morti.

  • Cena e pernottamento presso l’Hotel Graffitipark

2° giorno

Mattino

Il Parco Nazionale di Naquane è stato il primo parco istituito in Vallecamonica nel 1955 e costituisce uno dei più importanti complessi di rocce incise nell’ambito del sito del Patrimonio Mondiale UNESCO n. 94 “Arte Rupestre della Valle Camonica”. Al suo interno, in uno splendido ambiente boschivo, è possibile ammirare ben 104 rocce incise, corredate da pannelli informativi e suddivise in 5 percorsi di visita facilmente percorribili. Su queste ampie superfici di arenaria di colore grigio-violaceo, levigate dall’azione dei ghiacciai, gli antichi abitanti della Valle realizzarono immagini picchiettando con un percussore litico o, più raramente, incidendo con uno strumento a punta. La cronologia delle istoriazioni del Parco si colloca tra il Neolitico (V-IV millennio a.C.) e l’età del Ferro (I millennio a.C.), anche se non mancano incisioni di età storica. L’epoca meglio rappresentata è sicuramente l’età del Ferro, quando la Valle era abitata dai Camunni delle fonti romane.
Grazie alla lettura delle incisioni rupestri si ha la possibilità di ricostruire la religione e la vita materiale degli antichi camuni.

Pausa pranzo


Pomeriggio

  • Attività di Laboratorio presso l'Archeodromo (ricostruzione di villaggio)
La Fusione e la lavorazione del Rame
Una delle attività degli antichi Camuni è stata la ricerca dei minerali e la loro trasformazione in funzione della produzione di oggetti ornamentali e armi. Nei laboratori si faranno esperimenti di fusione e produzione di monili per ogni alunno ed in seguito ognuno sperimenterà la battitura del rame in funzione della produzione di un piccolo recipiente.

3° giorno

Mattino/pomeriggio

  • Passeggiata naturalistica nel Parco dell’Adamello.
Escursione naturalistica di media montagna per leggere le tracce lasciate dall’uomo dal Neolitico ai giorni nostri in un suggestivo ambiente naturali e sui balconi dominanti la Vallecamonica, per individuare tra i boschi le risorse offerte dalla natura e sentire i profumi, odori, suoni e rumori per imparare ad osservare e non solo guardare.

Pranzo al sacco lungo il percorso


4° giorno
Full immersion nel passato cena e pernottamento nel villaggio preistorico ricostruito

Mattino

  • Attività di laboratorio.
La Tessitura
Uso di telai orizzontali e produzione per ogni alunno di un bracciale di stoffa.

Pausa pranzo


Pomeriggio

L’alimentazione dell’uomo della Preistoria
Macinatura del grano e cottura del pane insaporito da erbe aromatiche.

Cena preistorica prima di coricarsi sulle foglie e sulle pelli di cervi, camosci…


5° giorno

Mattino

  • Il Romanico
Visita al monastero Cluniacense di San Salvatore
La Chiesa del Monastero di San Salvatore è l’unico edificio sopravvissuto sino ai giorni nostri di un complesso monastico più ampio. Realizzato attorno all’XI-XII secolo, la sua architettura rispecchia quella medievale borgognona ed in particolare le chiese cluniacensi.

Pausa pranzo


Pomeriggio

Visita alla Pieve romanica di San Siro
Pietra miliare del Romanico Lombardo dell’XI-XII secolo la Pieve di San Siro è abbarbicata nella roccia a strapiombo sul fiume Oglio e domina il centro storico del paese di Capo di Ponte. L’interno dell’edificio è caratterizzato da una pianta basilicale a tre navate e da una cripta con volte a crociera.

Al termine della visita: proseguimento delle attività di laboratorio

Rilevamento delle incisioni rupestri grazie alla tecnica del Frottage metodo di rilevamento usato dagli archeologi: ogni alunno esegue calchi di incisioni rupestri riprodotte sperimentalmente.
Il rito della caccia e il tiro con l’arco.

6° giorno

Mattino/pomeriggio

  • Viaggio nella natura e nel tempo: passeggiata storico-naturalistica.
Alla scoperta delle incisioni sulle rocce del Parco di Seradina Escursione nel Parco comunale di Seradina-Bedolina con lettura dell’ambiente e delle incisioni e visita al borgo medievale di Pescarzo, costruito ai piedi del monte Concarena, ci appare come un piccolo e caratteristico borgo medioevale, con strade strette e tortuose e abitazioni addossate in pietra e legno caratteristiche delle Prealpi lombarde.
I suoi abitanti, per tradizione ospitali, coltivano tuttora i terreni della bella piana affacciata sulla Valle Camonica che circonda l'abitato e mantengono in gran parte anche oggi le attività di allevamento del bestiame.

Pranzo al sacco lungo il percorso


7° giorno

Mattino/pomeriggio

  • All’Archeopark: per viaggiare nel tempo e rivivere la preistoria.
Nell’ARCHEOPARK si può esplorare una GROTTA come quelle in cui, oltre 10.000 anni fa, l’uomo dipingeva le figure di animali che cacciava; osservare come i nomadi mesolitici, tra 10.000 e 7.000 anni fa, organizzavano i loro RIPARI SOTTO ROCCIA; sostare seguiti da un gregge di capre nella FATTORIA NEOLITICA ed impugnare gli attrezzi dell’uomo agricoltore come la zappa o il falcetto.
Si può sostare nelle capanne del grande VILLAGGIO PALAFITTICOLO, simile ai villaggi di 4.000 anni fa, proteso sul lago nel quale avanzare con le piroghe a colpi di pagaia tra uccelli acquatici e canne palustri. Si può risalire la collina per conquistare un CASTELLIERE, villaggio fortificato come dovevano essere i villaggi di 3.000 anni fa, e soffermarsi in un dolce pianoro coronato da alberi; entrare nel VILLAGGIO DEGLI ARTIGIANI con le case di tronchi simili a quelle di 2.500 anni fa per osservare alcuni artigiani che lavorano con antiche tecniche. E’ possibile inoltre percorrere un grande LABIRINTO.


E la sera??


Durante il soggiorno sono previste anche alcune attività serali in notturna:
  • Il percorso rituale del LABIRINTO
  • La proiezione di un documentario IL MONDO DEI CAMUNI e di un film UN’INCREDIBILE AVVENTURA “girato nella preistoria”
  • Escursione notturna a caccia di incisioni rupestri

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che possiate avere la migliore esperienza sul nostro sito.
Privacy Policy Accetta Cookie Disabilita Cookie